Translate - Now!

domenica 5 luglio 2015

La scrittura cuneiforme

La mia ossessione per gli alfabeti è nota.

Quante volte avrete letto o sentito parlare della scrittura cuneiforme? Tantissime volte suppongo. La maggior parte delle volte questo tipo di scrittura, il più antico al mondo, nelle nostre menti è associata a qualcosa di imperscrutabile. 
Invece, oltre ad essere estremamente interessante dal punto di vista visivo, è anche leggibile. Non facilmente leggibile, si, ma non impossibile.


Alcuni cenni storici:
Dario I reclama la paternità persiana della scrittura nel 520 a.c.
Il Dariocentrismo dell'epoca lascia però gli studiosi scettici al riguardo. Infatti in Latakia (Ugarit) sono stati ritrovati gli esempi di scrittura più antichi.
La scrittura cuneiforme è l'alfabeto adottato dalla dinastia Achemenide.


L'alfabeto:


Era di tipo logofonetico e alfabetico-sillabico. Ogni segno è una consonante, le vocali venivano aggiunte durante la lettura, più le sillabe. Per via dell'importanza dell'uso di alcune parole, qui sotto, vi è un esempio dei 5 logogrammi più comuni: Dio, Re, Paese (in due forme), Terra.





Scrittura Cuneiforme


Logogrammi


Adesso possiamo anche provare a leggere da soli le iscrizioni a Persepolis qui!





Sitografia:

http://www.iranchamber.com/scripts/old_persian_cuneiform.php#sthash.sL2HDKAX.dpufhttp://www.iranchamber.com/scripts/old_persian_cuneiform.php

Nessun commento:

Posta un commento

Baghali polo

Un piatto che non mi stancherei mai di mangiare è baghali polo. Baghali polo significa riso alle fave. Ottimo, semplice e vegetari...